Ż - significado y definición. Qué es Ż
Diclib.com
Diccionario en línea

Qué (quién) es Ż - definición


Ƶ         
(minuscola: ) è una lettera dell'alfabeto latino, derivata dalla z aggiungendo una barra. Era usata nell'alfabeto Jaŋalif usato per scrivere la lingua tatara nella prima metà del ventesimo secolo, per rappresentare una fricativa post-alveolare (IPA: ).
Z         
La Z o z (in italiano chiamata zeta, ) è la ventunesima e ultima lettera dell'alfabeto italiano e la ventiseiesima e ultima dell'alfabeto latino. Nella sua forma maiuscola rappresenta anche la lettera zeta dell'alfabeto greco, mentre nella sua forma minuscola una consonante fricativa alveolare sonora nell'alfabeto fonetico internazionale, dov'è il simbolo corrispondente alla S sonora dell'italiano, come nella parola "Brasile", .
Ž         
Ž (minuscolo: ž) è la 25ª lettera dell'alfabeto sloveno, la 30ª lettera dei caratteri bosniaci e croati; la 42ª lettera del ceco; la 19ª lettera dell'estone; la 29ª lettera dell'alfabeto sami; la 33ª lettera del lettone; la 32ª lettera del lituano; la 46ª lettera dello slovacco e la 13ª lettera dell'alfabeto turkmeno. Essa appare occasionalmente nel finnico.

Wikipedia

Ž
Ž (minuscolo: ž) è la 25ª lettera dell'alfabeto sloveno, la 30ª lettera dei caratteri bosniaci e croati; la 42ª lettera del ceco; la 19ª lettera dell'estone; la 29ª lettera dell'alfabeto sami; la 33ª lettera del lettone; la 32ª lettera del lituano; la 46ª lettera dello slovacco e la 13ª lettera dell'alfabeto turkmeno. Essa appare occasionalmente nel finnico.